ITALY Piazza Affari sale...
Il vento positivo che spira da Wall Street influenza l'Europa e anche Piazza Affari non fa...
Testo La Repubblica
22/11/2017 - 35 Visualizzazioni
UNITED KINGDOM Tomlinson wearing Kappa...
Tomlinson wearing Kappa ® Kontrol fleece video clocks over 200 million views In four months, UK...
Testo BasicPress.com
21/11/2017 - 16 Visualizzazioni
UNITED KINGDOM Il video di Tomlinson...
Il video di Tomlinson con la felpa Kappa ® Kontrol supera i 200 milioni di visualizzazioni Gli...
Testo BasicPress.com
21/11/2017 - 15 Visualizzazioni
ITALY Con Lotto e Superga il...
I FATTURATI MILIARDARI DI ADIDAS, NIKE E PUMA SONO LONTANI MA IL SETTORE DELLA CALZATURA SPORTIVA,...
Testo La Repubblica - Affari & Finanza  | Roberta Paolini
20/11/2017 - 60 Visualizzazioni
ITALY Aggiornamento...
Torino, 20 novembre 2017 - Nell’ambito del programma di acquisto e disposizione di azioni...
Testo BasicNet
20/11/2017 - 20 Visualizzazioni
ITALY Update on the share...
Turin, November 20 th , 2017 - Within the treasury share buy-back and utilization programme,...
Testo BasicNet
20/11/2017 - 2 Visualizzazioni
ITALY Napoli soccer team...
Napoli soccer team unveils the Kappa ® Kombat™ Karbon active jersey for the 2017/2018 season ...
Testo BasicPress.com
18/11/2017 - 39 Visualizzazioni
ITALY Il Napoli presenta la...
Il Napoli presenta la maglia Kappa ® Kombat™ Karbon per la stagione calcistica...
Testo BasicPress.com
18/11/2017 - 22 Visualizzazioni
Nessun media trovato


BASICNET - Esaminati i dati preliminari(*) 2016. Prosegue la crescita commerciale del Gruppo. Forte impulso agli investimenti in comunicazione e in sponsorizzazioni
BasicNet 15/02/2017 13:47 

visualizzazioni  305
facebook
Print

COMUNICATO STAMPA

BasicNet - Esaminati i dati preliminari(*) 2016. Prosegue la crescita commerciale del Gruppo. Forte impulso agli investimenti in comunicazione e in sponsorizzazioni.

Torino, 15 febbraio 2017 - Il Consiglio di Amministrazione di BasicNet S.p.A., riunitosi oggi sotto la presidenza di Marco Boglione, ha preso visione dei dati preliminari relativi all'esercizio 2016, in attesa di quelli definitivi che verranno esaminati dal Consiglio il prossimo 22 marzo.

L’esercizio 2016 è stato caratterizzato da un clima politico internazionale molto incerto e da un quadro economico generale complesso. In questo contesto il Gruppo:

  • ha intensificato, in modo rilevante, gli investimenti in comunicazione e in sponsorizzazioni sia in Italia che all’estero, a sostegno della crescita e dello sviluppo della presenza internazionale dei Marchi, già a partire dalle prossime collezioni;

  • ha arricchito ed integrato la propria offerta di abbigliamento tecnico funzionale, con la distribuzione dei prodotti a marchio Briko®;

  • ha intrapreso per il mercato italiano un’attività di selezione della propria base clienti, rinunciando anche a porzioni di fatturato, per un miglior posizionamento dei Marchi;

  • ha proseguito nell’apertura di punti vendita direttamente gestiti, con i relativi investimenti retail.

Risultati preliminari del 2016:

  • vendite aggregate di prodotti recanti i Marchi del Gruppo, sviluppate nel Mondo dal Network dei licenziatari, a 740 milioni di Euro, in crescita dell’1,3% rispetto al 2015, così ripartite:
    -  licenziatari commerciali a 532,7 milioni di Euro, 516,7 milioni di Euro nel 2015, +3,1%;
    -  licenziatari produttivi a 207,3 milioni di Euro, 213,8 milioni di Euro nel 2015, -3,1% per effetto dell’attività di destocking da parte di alcuni licenziatari commerciali;

  • prosegue lo sviluppo del mercato americano +45,4% e del mercato europeo +2,4%, mentre l’instabilità politica e il calo dei consumi hanno comportato il rallentamento di alcuni paesi asiatici, condizionando il fatturato dei rispettivi licenziatari;

  • royalties attive e commissioni dei sourcing a 46,4 milioni di Euro, in linea con il 2015;

  • vendite realizzate dalla partecipata BasicItalia S.p.A. e dalla sua controllata BasicRetail S.r.l., a 135,2 milioni di Euro, in crescita dell’1% rispetto ai 134 milioni di Euro del 2015;

  • investimenti in comunicazione, in sponsorizzazioni e in attività di marketing correlate in crescita, sia in Italia che all’estero (+6,1 milioni rispetto al 2015, +29%);

  • EBITDA a 21,5 milioni di Euro (32 milioni nel 2015) e EBIT a 15,2 milioni di Euro (25,7 milioni nel 2015);

  • risultato ante imposte (EBT) a 14,9 milioni di Euro (26,4 milioni nel 2015);

  • andamento commerciale del quarto trimestre dell’esercizio positivo in particolare, rispetto al quarto trimestre 2015: vendite aggregate dei licenziatari commerciali +16,2%, vendite aggregate dei licenziatari produttivi +11,1%, royalties attive e sourcing commission +8,5% e vendite realizzate dalla partecipata BasicItalia S.p.A. e dalla sua controllata BasicRetail S.r.l., a 36,3 milioni di Euro contro i 31,4 milioni del quarto trimestre 2015 (+15,4%);

  • indebitamento finanziario a 49,5 milioni di Euro, si incrementa rispetto ai 45,4 milioni di fine 2015 per effetto dei maggiori dividendi distribuiti (circa 5,6 milioni di Euro, contro i circa 4 dell’esercizio precedente), delle azioni proprie acquistate per 3,1 milioni di Euro (1,9 milioni di Euro nel 2015) e di investimenti per circa 8,1 milioni di Euro (5,3 milioni di Euro nel 2015).
     

(*) I dati e le informazioni contenute nel presente documento non sono stati assoggettati a revisione contabile.

 

Commento dei principali indicatori economici e finanziari

La continua e intensa attività di sviluppo commerciale dei Marchi ha permesso di conseguire una apprezzabile crescita del fatturato dei licenziatari commerciali, particolarmente evidente nell’ultimo trimestre dell’anno con valori superiori del 16,2% a quelli del quarto trimestre 2015. Nel dettaglio:

  • il fatturato dei marchi Kappa® e Robe di Kappa® cresce complessivamente del 3,3%.
    Ottimo andamento del mercato americano che cresce del 54,4% per l’entrata a regime di alcune nuove licenze, tra le quali Costa Rica e Cile, e per lo sviluppo nei mercati più maturi, ovvero in Argentina e Brasile. Quest’ultimo ha beneficiato delle vendite di prodotti a marchio congiunto Kappa®/Santos F.C., legate alla nuova sponsorizzazione della squadra calcistica.
    Il mercato europeo registra la crescita delle vendite nell’area scandinava e in Russia, mentre sconta in alcuni paesi, quali Gran Bretagna e quelli dell’area balcanica, il rallentamento dovuto al periodo di transizione dai precedenti licenziatari, recentemente sostituiti.
    Sul mercato asiatico, che rimane sostanzialmente stabile, si registra una buona crescita in India e Vietnam, mentre le vendite in Thailandia e Hong Kong hanno subito rallentamenti per l’instabilità politica e il calo del turismo cinese. 
    I mercati di Medio Oriente ed Africa hanno risentito più degli altri delle conseguenze dell’instabilità politica;

  • il marchio Superga® cresce nelle Americhe (+42,7%), in particolare negli Stati Uniti e, per effetto dell’entrata a regime delle licenze, nei territori di Cile, Colombia e Panama.
    In Europa cresce in Germania (+42,6%), Nord Europa (+56,3%) e Olanda (+89,1%), mentre registra rallentamenti in Turchia e Grecia, a causa dell’instabilità politica del primo paese ed economica del secondo. In Italia, dove il Marchio è stato oggetto di una razionalizzazione dei canali distributivi, con rinuncia di una porzione di fatturato a favore di un miglior posizionamento del brand, il fatturato è sceso del 10,5%.
    Anche il mercato asiatico registra una sofferenza dovuta all’interruzione della licenza col licenziatario indiano per disaccordi sulle sue metodologie commerciali e al rallentamento delle vendite dei mercati cinese e di Hong Kong e di quello sud-coreano. Complessivamente, il Marchio registra un calo di fatturato del 2,4% rispetto all’esercizio precedente;

  • il marchio K-Way®, +7,3% rispetto al 2015, registra la maggior crescita commerciale in Asia (+37,4%) per il positivo sviluppo del mercato giapponese e il rafforzamento delle vendite sul mercato sud-coreano. Crescita del 6,2% del mercato europeo legata allo sviluppo di Italia, Francia e Belgio.

Le royalties attive consolidate, pari a 35 milioni di Euro, crescono dell’1,5% rispetto all’esercizio precedente, le commissioni di sourcing passano dai 12,1 milioni del 2015 agli 11,5 milioni del 2016, riflettendo i minori acquisti di prodotto effettuati dai licenziatari commerciali che hanno svolto attività di destocking e razionalizzazione del magazzino. Come già indicato, entrambi gli aggregati sono risultati in crescita nel quarto trimestre, rispettivamente dell’8,7% e dell’8,1%, rispetto al quarto trimestre del 2015.

Le vendite, realizzate dalle controllate BasicItalia S.p.A. e BasicRetail S.r.l., ammontano a 135,2 milioni di Euro con uno sviluppo positivo dell’1% rispetto al 2015 a livello complessivo annuale. In forte accelerazione il quarto trimestre in cui le vendite si sono attestate a 36,2 milioni di Euro, in crescita del 15,8% rispetto al quarto trimestre 2015. Il risultato è ancora più apprezzabile considerato l’andamento riflessivo dei consumi sul mercato italiano e l’attività di selezione della rete distributiva impostata nell’esercizio che ha comportato la rinuncia di porzioni di fatturato, laddove gli sbocchi su taluni canali commerciali non erano ritenuti adeguati al posizionamento, in particolare per il marchio Superga®.

Il margine di contribuzione sulle vendite, pari a 54,3 milioni di Euro, è sostanzialmente allineato ai 54,8 milioni di Euro del 2015. In termini percentuali sul fatturato, la marginalità si attesta al 40,1% (40,9% nel 2015), risentendo negativamente della forza del Dollaro USA sull’Euro in termini di costo del venduto.

I proventi diversi, pari a 2,2 milioni di Euro, comprendono indennizzi e royalties afferenti a fatturati realizzati con riferimento a prodotti promozionali. Nel 2015 i proventi diversi ammontavano a 4 milioni di Euro e includevano un milione di Euro ricevuto ad esito di un indennizzo commerciale di natura non ricorrente.

Gli investimenti in sponsorizzazioni e media, pari a 24,3 milioni di Euro, crescono del 25,6% rispetto ai 19,3 milioni di Euro dell’esercizio precedente per effetto di nuove sponsorizzazioni e campagne pubblicitarie, confermando un’accentuata propensione al sostegno della diffusione dei Marchi. Le principali attività di sponsorizzazione avviate nella seconda parte dell’esercizio precedente nel mercato domestico si riferiscono all’SSC Napoli, all’US Sassuolo e nel mercato internazionale al Leeds United FC. Sono inoltre state incrementate le attività di comunicazione attraverso affissioni e campagne stampa su quotidiani e riviste, mirate al sostegno dei marchi Kappa®, Superga® e K-Way®, mentre in particolare sui mercati esteri sono stati concessi contributi di rilievo per le attività di comunicazione e di endorsement, con valenza internazionale (c.d. World Wide Strategic Advertising).

Il costo del lavoro, cresce da 18,9 milioni di Euro del 2015 a 20 milioni di Euro del 2016 per effetto di nuove assunzioni (38 risorse in più rispetto al 2015), principalmente nell’area retail.

I costi di struttura, ovvero le spese di vendita, quelle generali e amministrative e le royalties passive si attestano a 37,1 milioni di Euro, in aumento del 5,8% rispetto al 2015. Di queste, si incrementano le spese di vendita per diverso mix distributivo, oneri connessi a locazioni di nuovi punti vendita direttamente gestiti, fiere e manifestazioni, attività di marketing e media. Queste ultime, in particolare, si incrementano di circa 1,2 milioni di Euro (+66,3% rispetto al 2015), portando l’incremento complessivo di tutti i costi legati alle attività di comunicazione a 6,1 milioni di Euro (+29% rispetto al 2015).

Per effetto delle componenti sopra descritte, l’EBITDA del periodo è pari a 21,5 milioni di Euro (32 milioni di Euro al 31 dicembre 2015).

Il risultato operativo (EBIT), dopo aver stanziato ammortamenti dei beni materiali e immateriali per 6,3 milioni di Euro, è pari a circa 15,2 milioni di Euro (25,7 milioni di Euro al 31 dicembre 2015).

Il 2015 includeva utili netti su cambi per circa 3 milioni di Euro, derivanti dalle operazioni di copertura (hedging) degli acquisti in valuta USA, risultate particolarmente efficaci, per effetto del repentino apprezzamento del Dollaro USA verificatosi nell’anno. Anche per il 2016 è stata massimizzata l’efficacia delle coperture effettuate, che a fronte di oscillazioni della valuta meno ampie hanno consentito di conseguire comunque utili netti su cambi per 1,2 milioni di Euro. Gli oneri finanziari a servizio del debito ammontano a 1,6 milioni di Euro e si riducono di 0,6 milioni rispetto al 2015 grazie ai costi più competitivi di approvvigionamento.

Il risultato ante imposte ammonta a Euro 14,9 milioni di Euro (26,4 milioni nel 2015).

Il risultato netto consolidato, che sarà reso pubblico nel prossimo mese di marzo, recepirà la porzione di agevolazione derivante dall’applicazione della normativa dei redditi derivanti dall’utilizzo di proprietà intellettuale (Patent Box), per la parte non assoggettata a ruling, riferita sia al 2016 sia all’esercizio 2015. La normativa prevede inoltre che una parte del potenziale beneficio fiscale sia subordinato all’ottenimento dell’autorizzazione da parte dell’Agenzia delle Entrate, tramite una procedura di contradditorio (ruling), per la quale è stata presentata domanda di accesso alla fine dell’esercizio 2015 e si è in attesa di riscontro da parte dell’Agenzia delle Entrate.

L’indebitamento netto consolidato, comprensivo dei finanziamenti a medio termine e dei leasing finanziari (per 18,4 milioni di Euro) e dei mutui immobiliari (per 9,6 milioni di Euro), passa da 45,4 milioni di Euro al 31 dicembre 2015 a 49,5 milioni di Euro al 31 dicembre 2016.

Il flusso monetario dell’attività di esercizio è pari a circa 12,4 milioni di Euro. Nel periodo sono stati rimborsati finanziamenti a medio termine e leasing finanziari per 8 milioni di Euro, pagati dividendi per 5,6 milioni di Euro, effettuato investimenti per circa 8,1 milioni di Euro e acquistate azioni proprie per circa 3,1 milioni di Euro.

SINTESI DELLE PRINCIPALI ATTIVITÀ ED EVENTI DEL 2016

Attività commerciali

Nell’ambito dell’attività di sviluppo della presenza internazionale dei Marchi nel 2016:

  • per i marchi Kappa® e Robe di Kappa®, sono stati siglati nuovi accordi di distribuzione per i territori di Vietnam, Cambogia e Laos, Albania, Romania, Paesi Balcanici e Stati Uniti per la nuova linea “Kappa Kontroll”, in distribuzione da primavera 2017, che reinterpreta, in chiave street, alcuni capi cult dei primi anni Ottanta. L’attività è stata inoltre dedicata al rinnovo dei contratti per Argentina, Cuba, e Svizzera. Per il mercato italiano, è stato individuato un nuovo partner commerciale per la distribuzione dell’intimo;

  • per il marchio Superga®, sono state firmate nuove licenze per i territori di Costa Rica, Ucraina e Svizzera. Rinnovati gli accordi per i territori di Egitto, Libano, Singapore, Gran Bretagna, Vietnam, Argentina, Turchia, Cina, Croazia, Ungheria e Polonia;

  • per il marchio K-Way®, l’attività è stata incentrata alla definizione delle intese per il mercato cileno. È stato inoltre rinnovato il contratto per la distribuzione nel Regno Unito e Irlanda;

  • per il marchio Briko® è stata avviata l’attività commerciale con la firma di un accordo per la distribuzione dei prodotti in Spagna, Andorra e Portogallo.

Punti vendita a insegne del Gruppo

È proseguito in numerosi Paesi lo sviluppo del canale retail con nuove aperture, da parte dei licenziatari, di negozi monomarca K-Way® e Superga®. Al 31 dicembre 2016, sul territorio italiano operavano complessivamente 204 negozi a Marchi del Gruppo.

A seguito delle nuove aperture, i punti vendita ad insegne Kappa® e Robe di Kappa® dei licenziatari nel Mondo sono complessivamente 948 (dei quali 113 in Italia), quelli ad insegna Superga® contano 170 punti vendita (dei quali 66 in Italia) e 37 i negozi a marchio K-Way® (25 dei quali in Italia).

Marchio Briko®

Nel corso del mese di marzo, BasicNet S.p.A. e Briko S.p.A. hanno siglato accordi per l’acquisizione in licenza di distribuzione esclusiva mondiale, da parte di BasicNet, per tutti i prodotti del marchio Briko®, con l’opzione di acquisire il Marchio entro il 30 giugno 2019.
L’avvio delle attività condotte nei primi mesi di gestione del Marchio è risultata promettente, confermando la bontà della scelta di investimento adottata.

Marchio AnziBesson®

Lo scorso dicembre, a seguito della concentrazione strategica sul brand Kappa® di tutte le collezioni destinate agli sport invernali, il Gruppo, di comune accordo con la famiglia Besson, ha ceduto a quest’ultima il 50% delle quote della società proprietaria del marchio AnziBesson®.

Nuovi investimenti

Il Gruppo ha acquistato tramite la società BasicVillage S.p.A. un immobile sito in Torino, confinante con quello già di proprietà e sede dell’attività. L’edificio è stato acquistato per un costo complessivo di 2 milioni di Euro e consta di complessivi 2.756 metri quadrati.

Nuovi finanziamenti

A fine esercizio BasicNet S.p.A. ha contratto con Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. un finanziamento a medio-lungo termine, per 7,5 milioni di Euro, della durata di sei anni, rimborsabile in rate trimestrali. L’operazione ha consentito di riequilibrare il rapporto tra indebitamento a breve e medio e lungo termine.

Sponsorizzazioni e comunicazione

Marchi Kappa® e Robe di Kappa®

Il marchio Kappa® è storicamente associato a importanti sponsorizzazioni.
Sono proseguite intense le attività di sponsorizzazione, sia a livello nazionale sia internazionale, che si sono aggiunte agli importanti investimenti avviati lo scorso esercizio dell’SSC Napoli per quanto riguarda il licenziatario Italiano, della squadra di calcio Leeds United per il mercato inglese, dello Standard Liège Football Club per il Belgio, oltre alle squadre del Dtla e del Becamex da parte del licenziatario vietnamita.
Nel 2016, il licenziatario brasiliano ha siglato un accordo di sponsorizzazione del team Santos F.C. La squadra brasiliana, che conta - solo sulla sua pagina Facebook - quasi 3 milioni e mezzo di fan, vestirà la nuova Kombat® fino al 2018. Lo scorso mese di dicembre, il licenziatario Kappa® del Nicaragua ha firmato un accordo di sponsorizzazione con il Nicaragua Real Esteli FC.
Il licenziatario inglese ha siglato un accordo di tre anni con la Lega Britannica Basket (BBL) che rappresenta una novità assoluta per il basket inglese, poiché copre tutte le squadre maschili e femminili delle organizzazioni di BBL, WBBL (Women's BBL) e tutti i team internazionali britannici maschili, femminili e junior.
Il licenziatario francese ha avviato la sponsorizzazione tecnica del Montpellier Hérault Rugby Club, della Federazione di Rugby Svizzero e del Toronto Wolfpack, oltre al rinnovo, fino al 2020, del contratto di sponsorizzazione del team di Rugby Union Bordeaux Bègles.
Ottimi risultati per gli atleti sponsorizzati Kappa® che hanno partecipato alle Olimpiadi e alle Paraolimpiadi di Rio: la Federazione Italiana Scherma, la Federazione Lotta italiana Judo Karate e Arti Marziali, la Federazione di Canottaggio Italiano, la Federazione Italiana Canoa e Kayac e la Federazione Italiana Golf.
In anticipo rispetto alla sua scadenza naturale, è stato rinnovato fino al 2022 l’importante contratto quadro fra il Gruppo BasicNet e la Federazione Italiana Sport Invernali.
Grazie a questo nuovo accordo di sponsorizzazione, gli atleti della Federazione Italiana Sport Invernali – dopo Sochi 2014 e PyeongChang 2018 – parteciperanno anche alle Olimpiadi Invernali di Pechino 2022 indossando in gara i loghi del Kappa® e gli altri marchi del Gruppo.
Inoltre, tale accordo prevede la sponsorizzazione e la licenza non esclusiva per caschi, maschere e occhiali a marchio Briko® (di cui BasicNet è titolare), con i quali verranno equipaggiati diversi componenti delle Squadre Nazionali FISI.

Marchio Superga®

Per il marchio Superga®, alle numerose iniziative di co-branding con importanti stilisti e prestigiosi marchi di abbigliamento e calzature internazionali già attive, si sono aggiunte le iniziative con il negozio newyorkese Del Toro per la collezione DT X Superga, con “Esibizionismo” per la collezione Esibizionismo X Superga, lanciata da Superga UK, con la modella Esom, che, dopo essere stata il volto della campagna Q1Q2 Superga in Asia, ha creato un modello di 2750 personalizzato con il suo nome.
Dopo l’attore e modello londinese Jack Guinness e il designer Charlie Casely-Hayford, definito uno degli uomini più eleganti in Gran Bretagna, il nuovo Superga Ambassador è il blogger Trevor Stuurman.

Marchio K-Way®

Alle numerose iniziative sviluppate e finalizzate alla creazione di capsule collection, si sono aggiunte le nuove collaborazioni con IKKS, per la realizzazione di giacche per bambini che saranno distribuite in Francia, Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo, Svizzera, Spagna e on-line, con il concept store parigino Colette, per la collezione K-WAY X les(Art)ists, e con il marchio di lusso creato da Alessandro Dell’Acqua.

Marchio Briko®

Peter Fill, il primo atleta nella storia della Federazione Italiana Sport Invernali, sponsorizzata Kappa® che si è aggiudicato la Coppa del Mondo di discesa maschile, è il nuovo testimonial, fino al 2018 per occhiali, casco e maschere Briko®.

 

“Dopo un 2016 caratterizzato dall’aumento degli investimenti di marketing, siamo entrati nel 2017 con importanti segnali di crescita dal Network mondiale dei licenziatari sulla raccolta ordini di tutti i brand – afferma l’Amministratore Delegato Gianni Crespi. Oltre alla soddisfazione commerciale ci fa piacere sottolineare la solidità, sostenibilità e scalabilità del nostro modello di business, la qualità e la crescita professionale dei colleghi nei diversi ruoli, l’impostazione positiva del passaggio generazionale che sta procedendo con passo sicuro, il continuo affinamento della piattaforma tecnologica e lo sviluppo del software tutto proprietario. Tutti fattori di eccellenza dell’azienda che, uniti alla forza dei marchi del Gruppo BasicNet, fanno prevedere un 2017 positivo e un ulteriore sviluppo nei prossimi anni”.

 

In relazione agli “indicatori alternativi di performance”, così come definiti dagli Orientamenti ESMA/2015/1415, si fornisce di seguito la definizione degli indicatori usati nella presente Relazione Intermedia sulla Gestione, nonché la loro riconciliazione con le grandezze del bilancio consolidato semestrale abbreviato:

 

  • Vendite aggregate dei licenziatari commerciali:

si tratta delle vendite effettuate dai licenziatari commerciali, il cui riflesso contabile per il Gruppo BasicNet si manifesta nella linea del conto economico “royalties attive”;

  • Vendite aggregate dei licenziatari produttivo:

si tratta delle vendite effettuate dai licenziatari produttivi, il cui riflesso contabile per il Gruppo BasicNet si manifesta nella linea del conto economico “sourcing commission”;

  • EBITDA:

“risultato operativo” ante “ammortamenti” e “svalutazioni e altri accantonamenti”;

  • EBIT:

“risultato operativo”;

  • Margine di contribuzione sulle vendite dirette:

 

“margine lordo”;

  • Indebitamento finanziario netto:

è dato dalla somma dei debiti finanziari a breve e a medio e lungo termine, al netto delle disponibilità liquide e mezzi equivalenti e di altre attività finanziarie correnti.

 

Il Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Paolo Cafasso, dichiara ai sensi del comma 2 dell’art. 154-bis del Testo Unico della Finanza che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.



idmedia: 129025

Questo media è disponibile in altre lingue:

BASICNET - 2016 preliminary results(*) reviewed. Group commercial growth continues. Major boost to communication and sponsorship
Commenta