ITALY Robe Giovani, la...
Interview series / number 1  Video-intervista di Lorenzo Boglione, Vice President of Sales...
Video Robe di Kappa
10/09/2021 - 67 Visualizzazioni
ITALY Identità e vocazione
Yamaha Motor e l'isola di Culuccia: valori comuni per il futuro del turismo. Nella lingua...
Testo Mototurismo  | Matteo Cantatore
07/09/2021 - 26 Visualizzazioni
ITALY BreakingNews / BasicNet,...
On Thursday, July 29 th BasicNet CEO Federico Trono has shown to colleagues the 2021 Half-Year...
Video Menestrello
29/07/2021 - 64 Visualizzazioni
ITALY In fuga
L'ISOLA DEI SOGNI ESISTE. SI CHIAMA CULUCCIA, È UN ANGOLO WILD NELLA SARDEGNA GLAM E C'È CHI, PER...
Testo Cosmopolitan
27/07/2021 - 48 Visualizzazioni
ITALY CORNELIANI - Via al...
Corneliani ancora all'asta con una base di 17,2 mln. Boglione ne aveva offerti 4 (*) ...
Testo La Voce di Mantova
22/07/2021 - 18 Visualizzazioni
ITALY L'isola che non c'era -...
Storia di un luogo incontaminato: da Angelo "re dell'isola" al nuovo corso di...
Testo The Good Life
16/07/2021 - 69 Visualizzazioni
ITALY Paolo Monferino è il...
Nuovo cda. Conseguentemente si è insediato il nuovo CdA, composto dal Presidente Paolo...
Testo www.informazione.it
09/07/2021 - 2 Visualizzazioni
ITALY Risparmi, volontari e 5...
SANTENA Le strategia del presidente Boglione. Un business plan? «Numeri inventati» Cinque anni...
Testo Corriere di Chieri e dintorni  | Daniele Marucco
09/07/2021 - 24 Visualizzazioni
Nessun media trovato


Mucche e buoi dei paesi tuoi
gruppodinterventogiuridicoweb.com 02/10/2020 


visualizzazioni  39
facebook
Print

Piccola, ma bella notizia dalle coste galluresi.

All’Isola (in realtà, una penisoletta) di Coluccia, ritornerà la mandria di bovini allo stato brado che da decenni avevano reso caratteristico quel tratto della costa di S. Teresa di Gallura (SS).

Così come lungo la baia di Piscinnì (Domus de Maria, SU), oggetto di sogni cementizi per troppi anni.

Gli eredi della mandria di ziu Angiuleddu Sanna, allora proprietario dell’area, che conservò gelosamente, rifiutando compensi miliardari (in lire) dall’Aga Khan, Donà delle Rose e Ranieri di Monaco.

Morto a 94 anni nel 1996, le vacche di ziu Agnuleddu cercano di mantenere la libertà, ma vengono quasi tutte uccise a pallettoni, perché ritenute pericolose (2015).

Nel 2017 acquista Coluccia Marco Boglione, proprietario di importanti marchi di moda, con l’intento di tutelarla e di riportarla allo stato originario, coltivazioni e vacche comprese.

E ora, con la collaborazione del Comune di S. Teresa di Gallura e del Servizio veterinario competente, ritornano anche i bovini allo stato brado.

Un pezzo di paesaggio agrario costiero gallurese che rinasce.

 

da La Nuova Sardegna, 1 ottobre 2020

SANTA TERESA. Gli ambientalisti appoggiano la decisione del Comune e dell’azienda agricola proprietaria da tre anni dell’isola di Coluccia di adottare le mucche di zio Agnuleddu. Con un’ordinanza del sindaco Stefano Pisciottu è partito l’iter per la cattura dei bovini cresciuti allo stato brado da 25 anni, che girovagano nella frazione di Porto Pozzo e lungo la statale che attraversa il borgo. Una proposta condivisa con il servizio veterinario della Assl di Olbia che prevede una profilassi per la quindicina di capi, tra cui cinque vitelli e due tori. E la successiva disposizione dell’ente locale, terminata la fase sanitaria, di donare gli animali alla Biru srl, la società agricola proprietaria di Coluccia. «È una scelta positiva – afferma il presidente del Gruppo di intervento giuridico, Stefano Deliperi –. Far tornare la mandria che discende da quella storica di ziu Agnuleddu sull’isola di Coluccia è positivo per l’ambiente, il benessere di residenti, visitatori e turisti. Con questo provvedimento sindacale i bovini inselvatichiti torneranno nella “loro terra”. Essi stessi torneranno a essere una caratteristica di Coluccia. Un plauso al nuovo proprietario e all’amministrazione per la scelta alternativa a quella dell’abbattimento». Dopo 25 anni la mandria torna quindi sull’isola super tutelata. Le operazioni si svolgeranno alla presenza del personale dell’azienda sanitaria e della polizia locale. La presenza dei bovini è un pericolo continuo per gli automobilisti.



idmedia: 154158

Download
Immagine Bassa Risoluzione 12 Kb
Immagine Formato Originale 2,240 Kb
Immagine Media Risoluzione 209 Kb
Commenta