ITALY La collezione Robe di...
La collezione Robe di Kappa Giovani per l’autunno-inverno 2022: uno stile intramontabile ...
Testo BasicPress.com
05/10/2022 - 2 Visualizzazioni
ITALY Robe di Kappa Giovani...
Robe di Kappa ® Giovani collection for fall-winter 2022: timeless style Robe di Kappa ® ’s...
Testo BasicPress.com
05/10/2022 - 16 Visualizzazioni
ITALY Filo Diretto con Marco...
Ci è appena arrivata una bella notizia da Magliano, bella e buona per tutti i BasicGuys. Posso...
Testo BasicPress.com  | Anna Sartorio
05/10/2022 - 304 Visualizzazioni
ITALY COMUNICATO STAMPA /...
La “casual revolution” Robe di Kappa ® è sempre viva e presente sul mercato dell’abbigliamento....
Testo Robe di Kappa
05/10/2022 - 8 Visualizzazioni
ITALY PRESS RELEASE / Robe di...
Robe di Kappa ® ’s “casual revolution” is still alive and kicking on the apparel market. Since...
Testo Robe di Kappa
05/10/2022 - 10 Visualizzazioni
ITALY “Kappa Graffiti:...
“Kappa ® Graffiti: Football is everywhere” arriva a Milano Da Siviglia in Spagna passando per...
Testo BasicPress.com
04/10/2022 - 11 Visualizzazioni
ITALY “Kappa Graffiti:...
“Kappa ®  Graffiti: Football is everywhere” lands in Milan From Seville in Spain via Venice in...
Testo BasicPress.com
04/10/2022 - 14 Visualizzazioni
ITALY Aggiornamento...
Torino, 3 ottobre 2022 - Nell’ambito del programma di acquisto e disposizione di azioni...
Testo BasicNet
03/10/2022 - 23 Visualizzazioni
ITALY Kappa Graffiti "Football...
“Kappa ® Graffiti: Football is everywhere” - The name of the project tells everything about our...
Video Kappa
04/10/2022 - 19 Visualizzazioni
ITALY SkySport24 - Kappa...
Giornalista: Ora vi raccontiamo il progetto Omini Graffiti lanciato da Kappa in molte...
Video SKY - Sky Sport
04/10/2022 - 21 Visualizzazioni
ITALY Superga x LoveShackFancy...
Superga x LoveShackFancy Q3Q4 2022
Video Superga
23/09/2022 - 5 Visualizzazioni
ITALY SNA: Inaugurazione polo...
SNA: Inaugurazione polo formativo territoriale del Piemonte
Video Menestrello
21/09/2022 - 13 Visualizzazioni
ITALY Inaugurazione Polo SNA...
Nella mattinata di martedì 20 settembre a Santena (Torino), alla Fondazione Camillo...
Video Menestrello
20/09/2022 - 21 Visualizzazioni
ITALY Una Scuola Nazionale...
Martedì 20 settembre a Santena (Torino), alla Fondazione Camillo Cavour, è stato inaugurato il...
Video Tgr Regione Piemonte
20/09/2022 - 14 Visualizzazioni
ITALY Premio Cavour 2022 a...
Martedì 20 settembre a Santena (Torino), alla Fondazione Camillo Cavour, presieduta da Marco...
Video Menestrello
20/09/2022 - 18 Visualizzazioni
ITALY Premio Cavour 2022 a...
«Conferiamo il Premio Cavour 2022 all’On. Prof. Renato Brunetta, ordinario di Economia...
Video Menestrello
20/09/2022 - 114 Visualizzazioni


Conferimento della cittadinanza onoraria al Sig. Marco Boglione: intervento di Marco Boglione
Menestrello 23/02/2022 
visualizzazioni  35
facebook
Print

Discorso del Presidente della Fondazione Camillo Cavour Marco Boglione

«È bellissimo essere completamente senza parole. Sapete che la lingua gira, abbiamo fatto tante presentazioni, ma qui siamo in una situazione veramente diversa. Quando me l’avete annunciato è stata un’emozione profondissima, non sono riuscito a trattenere le lacrime. Ho qui mia moglie (Stella, ndr), che mi ha dotato del fazzoletto. Mi ha detto “guarda, non si sa mai”. Ma soprattutto c’è Roberta (Cantaluppi, Responsabile della Segreteria di Presidenza, ndr) perché, se non riuscissi a leggervi quelle due parole che vorrei dirvi, ci penserà lei. È un’emozione profondissima, non so nemmeno io descriverla bene. Auguro a tutti un giorno di provarla: di avere una collettività, com’è stata descritta prima, che ti dice queste cose. Vorrei che sentiste anche voi un po’ di quello che sento io. Credetemi, è molto speciale. Mi hanno fatto anche Cavaliere del Lavoro. Si va al Quirinale, il Presidente della Repubblica ti stringe la mano e ti dice che sei molto bravo: è un’altra cosa. È veramente un’altra cosa. Forse qui c’è un po’ quello che si diceva prima, la vera essenza della società: quella vera, quella non mediata, quella col Consiglio Comunale che è fatto di gente che si conosce, che lavora per qualcosa che tangibilmente appartiene a tutti, e lo si sa. Non è distante. Il comune di Santena è vostro, adesso è anche un po’ mio.

Vi ringrazio veramente tantissimo. Non è una cosa banale, io credo che sia un’emozione che io non proverò mai più in vita mia. Mi piacerebbe che tanti giovani potessero provare questa emozione. Poi voi avete detto delle cose bellissime su di me, nemmeno io ricordavo tutte queste cose che ho fatto.

Per quanto riguarda invece la Fondazione Cavour, tutto quello che avete detto è vero: la passione che ci metto è totale, però è anche vero che senza Marco Fasano (Direttore della Fondazione Camillo Cavour, ndr) io qui non avrei combinato niente. Senza la passione, la capacità, l’amicizia di Marco – che per quanto riguarda Cavour e la Fondazione è più longeva della mia – ecco: grazie (applausi a Marco Fasano). Dovrei dire tanti altri grazie.

Devo ringraziare molto il Comune di Santena, anche per questa delicatezza incredibile di venire a fare il Consiglio Comunale qui (nella Sala Diplomatica del Memoriale Cavour, ndr). Come dico spesso a Marco, noi abbiamo tanti compiti in Fondazione: uno però, molto intimo, è quello di interrogarci spesso su cosa penserebbe Cavour. Va bene conservare le opere, le case, i quadri. Ma c’è proprio anche lui, che era un uomo di grandissima sensibilità. Allora in questi momenti ci chiediamo: che cosa penserebbe Cavour? Io penso che Cavour sarebbe contento. Ve lo dico francamente: avervi tutti qui. Avere il Consiglio Comunale qui, che con questa professionalità, nel rispetto pieno della legge, delle norme, nomina il Presidente della Fondazione Cavour, io credo che Cavour sarebbe molto contento.

Avrei da raccontare tante cose, ma abbiamo anche questa bella occasione di incontrarci in Consiglio Comunale, che potreste anche – volendo – fare sempre qui, o comunque qualche volta, in certe occasioni. Io continuerò, se mi inviterete,  a venire e a tenervi, come diceva Ugo (Baldi, Sindaco di Santena, ndr), pienamente informati su una cosa, che è una cosa sola: perché la Fondazione Cavour e il Comune di Santena sono inscindibili. Dunque, continuerò a venire, se voi me lo consentirete, e a informarvi di tutto quello che sta andando in onda. L’ultima volta che ci siamo visti avevo detto “condizionale alla grande” (il riferimento è alla creazione di una sede della SNA all’interno del Polo cavouriano, ndr) ma è tutto vero. Ogni giorno, ogni mese che passa è un condizionale sempre meno “alla grande”, perché sta proprio succedendo tutto quello che vi avevamo detto, e in termini non soltanto di visione – ma pratici – questo P.N.R.R. rischia di aiutare moltissimo questo progetto (la Scuola Nazionale dell’Amministrazione, ndr). Abbiamo la possibilità di vedere queste cose accadere anche più velocemente di quanto pensavamo e che vi avevo detto – ma di questo non parliamo e spero di potervi venire a trovare in Consiglio Comunale il prima possibile, lasciando da parte le formalità e parlando della nostra Santena, della Fondazione Cavour e di tutto quanto speriamo di riuscire a portare.

In queste occasioni credo che sia obbligatorio dedicare questa cosa straordinaria a qualcuno. Voi lo sapete, io non riesco a trattenere la commozione, ma questo incredibile riconoscimento lo voglio proprio dedicare a mia nonna Maria. C’è qui mio fratello (Enrico Boglione, ndr): noi la ricordiamo benissimo. Era una ragazza di Santena, figlia di Giovanni Rey, che era figlio di Francesco Rey, che era un fedele collaboratore di Cavour, uno dei suoi fedelissimi. Questa donna è sempre stata per noi il patriarca. Ci ha insegnato cose straordinarie, banali se volete: il coraggio, la determinazione, il non lamentarsi mai. Questo era il personaggio. Mi viziava, perché ero il più piccolo; mi portava in giro sulle navi più belle d’Italia; abbiamo visitato posti pazzeschi per quei tempi. Io, nei suoi confronti, penso che adesso sia molto contenta. La nonna aveva poi sposato un braidese, era rimasta vedova giovanissima, con mio papà e mio zio che erano bambini. Non si era mai più sposata. Si erano trasferiti da Bra a Torino, ma lei aveva voluto che i suoi due figli nascessero a Santena: Lorenzo e Giovanni Boglione sono, non per caso, nati a Santena, proprio per l’attaccamento che lei aveva. C’è poi Villa Rey, che in tutte queste belle cose che stiamo pensando spero trovi un futuro strategico. Quindi, oltre che dedicarlo con tutto il cuore alla nonna, un po’ come ho detto per Cavour: vi ringrazio tantissimo, anche a nome della nonna e di tutta la famiglia Rey. Noi ci chiamiamo Boglione, ma per metà bella e buona siamo dei Rey. Sono sicuro che lei sarebbe felicissima e vi ringrazio moltissimo a nome di tutta la famiglia Rey. Grazie».

Clicca qui per leggere la motivazione completa della Cittadinanza Onoraria di Santena a Marco Boglione

Clicca qui per il discorso di Concetta SicillianoPresidente del Consiglio Comunale di Santena

Clicca qui per il discorso di Ugo Baldi, Sindaco di Santena

Clicca qui per il discorso di Paolo RomanoAssessore della Città di Santena

Clicca qui per il discorso di Arianna Zaccaria, consigliere comunale della Città di Santena

Clicca qui per il discorso di Domenico D'Angelo, consigliere comunale di Santena

Clicca qui per il video integrale della Cerimonia di conferimento della Cittadinanza Onoraria



idmedia: 164891

Download
Commenta